Fabrizia Milia

  • 20,121 Affection
  • 794,648 Views
  • 2,246 Followers

Nov 2012

Published November 3rd, 2012

non sono nata per vivere l'amore vero, io.

ho sempre dato me stessa lì dove c'erano le carezze e un posto sicuro nel mondo.

lì dove potevo esistere, almeno per qualcuno.

quel lieto accontentarsi di ciò che nella vita di non brutto ti può capitare.non ho mai sognato il matrimonio e i figli nemmeno da bambina. anche se ricordo di aver trattato un orso grosso e rosa come un figlio, per qualche giorno.

ho detto ti amo non troppe volte in proporzione ai miei anni

ed ogni volta che l'ho detto mi sono morsa la lingua.

ed ho sentito nel petto il peso della colpa per aver detto una bugia.

gli uomini che sono stati miei potevano lasciarmi ed io non ne avrei sofferto.

anzi, a volte l'ho sperato.

ho sempre preferito soffrire di solitudine che di soffocamento in una relazione nata per caso e mai sentita fino in fondo.

non conosco il sapore dell'amore vero.

ma dev'essere buonissimo.

Read More →

*

Published June 5th, 2012

*

Read More →

in alcune cose non sono mai cambiata...

Published June 2nd, 2012

ho ritrovato la paura del non dire niente

così, tremante tento a provo a dire qualcosa.

che sia anche solo qualcosa.

che sia anche solo l'eco della mia stessa voce.



i miei occhi si imposero la cecità e smisi di vomitare dal cuore

smisi, di raccogliere scaglie di verità scacciate dalla menzogna.

smisi ogni cosa

anche di assaggiare il piacere dell'esistenza.



Dovevo lasciarmi vivere.

Read More →

Veronica

Published May 29th, 2012

"Una donna per un uomo sa mutare perfino nell'anima. ed io voglio essere Donna Mai."

Read More →

Maggio 2012

Published May 25th, 2012

[e per me, in me, con me c'è la fotografia che se io ve lo dico quanto mi dà voi non mi credete o mi credete poco o mi prendete per pazza o lo sminuite o paragonate. e allora io non ve lo dico. me lo tengo per me. ché lo rende ancora più intimo e forte.]

Read More →

Giulia.

Published May 23rd, 2012

Con le mani tra le mani accarezza il sogno, Giulia, gote rosse e sguardo scomodo, non sa dove posarsi.

Vuol Versare da bere ma le trema il Braccio Esile, che nasconde con un maglione di due taglie più grande.

Non saranno dissetati i desideri. Non ancora. Perchè Giulia Guarda in basso.

Perchè Giulia insegue un punto nero immaginario che la porta non sa dove.

Si siede Sul Respiro e Sospira tra la Folla. Scava per trovare il Senso di quel dis-senso.

Ed i capelli che hanno il colore del Petrolio inghiottono l’aria minacciata dalle Nuvole.

Giulia non si Accorge, che sbadata! Ha gli occhi del Sole e un sorriso di Luna.

Giulia non regge gli sguardi che spogliano il suo corpo. Carezze troppo pesanti per la sua insicurezza

Inciamperà durante la Fuga sbucciandosi le ginocchia, perdendo la speranza.

Avrà voglia, forse, di tornare indietro, ma Giulia sa, che indietro Non si torna.

Perchè il mondo cambia forma e il tempo non aspetta.

Sarà la Magia più vera, il rossetto quasi andato, mangiato dalle ...

Read More →

Maggio 2012

Published May 21st, 2012

E finisce sempre così. che rimango sola. a sparecchiar la tavola.

La gente va, ed io resto lì ad aspettare qualcosa. o qualcuno. Qualcuno con qualcosa, dentro.

E ci sono giorni, come oggi, che mi catapulto nei luoghi che avevo abbandonato;

Torno sperando di ritrovare quel qualcosa che ho perduto, o mai avuto.

E mi ritrovo rivedendomi tra sigarette fumate e spente e ore perse. Non dormendo fuggendo.

E mi ritrovo, che sono sempre uguale Nonostante le mille convinzioni di essere cambiata.

Forse ora ho un cuore un po' più aperto.

Ho il sole dentro agli occhi.

Forse ora ho tolto un po' di nero.

Ma io resto figlia di piume e vento.

Nata nel Viola di un'Anima bruciata.

Con unghie lunghe e voglia di graffiare.

Insonne amante della Notte.

Alla ricerca di un Angolo un po' più comodo di scomode poltrone.

Alla ricerca continua della donna che è in me.

Cresciuta anni fa, tra donne un po' più donne, esempi da seguire che non ho mai seguito.

solo qualche volta imitato. prima d'accorgermi di saper ...

Read More →

Human butterfly

Published May 18th, 2012

…e tutte quelle persone sconosciute, conosciute neanche quando sembravano entrarti dentro.

ed ero solita pregare il diavolo

supplicandogli un po' di inferno.

e poi quella voglia d'essere trasparente agli occhi di chi vedevo anche ad occhi chiusi. persone come chiodi fissi e pungenti.

volevo sembrare un angelo per le sue possibilità. ma poi mi accorgevo d'aver rubato troppo tempo alla mia vita e di dovermi giorni interi, persi a rincorrere niente. spesi ad invecchiarmi e ad ubriacarmi con la nostalgia di una vita sognata più che vissuta. per fortuna c'era la nebbia a confondermi la vista. a nascondere i GiorniDopo rendendoli leggeri.

Read More →