Back-to-School Sale. Get 15% off Plus and Awesome accounts, now until September 5th.Upgrade now
A A A
       
0

A Matter Of Faith

Published May 28th, 2013

Un breve racconto per spiegare le mie sensazioni quando ho fatto questa foto.



A short story to describe my feelings when I took this picture.
Please, for english version use Google Translator.

A Matter Of Faith

Una questione di fede.
Cosa c'è sotto quel mare di materia soffice ed impalpabile?
Una materia di cui vediamo bene le forme e la consistenza da lontano ma che non distinguiamo più quando ci siamo dentro?
Cosa c'è aldilà di quel manto?

C'è un indizio, un pezzo di quello che c'è sotto spunta fuori, ma potrebbe essere fuorviante e non rappresentare per nulla il mondo sottostante. Potrebbe addirittura galleggiare su quella materia impalpabile.
Guardando lontano scorgo altri elementi simili, anche se più grandi e definiti, a quello che vedo in primo piano, potrei dedurre che sotto vi sia qualcosa di similare che viene nascosto da questa materia fluttuante, ma è più probabile che ci sia dell'altro. Ma cosa?
Forse solo materia fluttuante, forse un mondo nuovo tutto da scoprire.
Già, sarebbe bello!

La fantasia inizia a galoppare spinta dal fortissimo desiderio di sapere cosa c'è lì sotto, mi vengono in mente quei marinai che si chiedevano cosa ci fosse oltre l'orizzonte, là dove finisce il mare e penso che debbano aver provato le stesse mie sensazioni e la stessa soffocante voglia di sapere.

Si avvicina un tizio e mi dice:
Là sotto c'è Dio!

Ecco, penso, il solito coglione che si inventa una favoletta per spiegare quello che non sa a degli imbecilli che ci crederanno.
Vuoi vedere che questo sarebbe anche capace di sfruttare questa idea per tenere a guinzaglio un sacco di gente ed investirsi di chissà quale potere conferitogli da quella strana creatura che si è inventato?

Mi vengono in mente i marinai di prima e le storie che si sentivano raccontare, ricordo di aver sentito storie di più di un Dio: Zeus, Giunone, Atena, Paperino, Dragonball, Yoda...aspetta...Yoda l'ho visto al cinema, non può essere vero.
Vabbè, andando avanti di questo passo non si combina niente e finisce che anch'io mi invento qualche storiella ridicola per spiegare cosa c'è lì sotto.

Decido di seguire le orme dei marinai e salgo in macchina, metto la prua verso il basso ed inizio la mia discesa verso l'ignoto.
Mi sento un po' come un'astronauta, non come tutto quello che c'è dietro con le motivazioni politiche e militari, ma condivido la sua voglia di capire, di sapere, di muovere le chiappe per cercare risposte.
A dire il vero mi sento un po' anche come certi sacerdoti o missionari, non di certo come il regime che rappresentano, ma sento la stessa voglia di una giustizia assoluta, sopra ogni parte.

Affronto le curve, la discesa è dura, quando sono partito sembrava tutto bello ma scopro che andare avanti non è una passeggiata, sono però sicuro che prima o poi arriverò a destinazione, questo viaggio, come la vita, avrà una destinazione finale.

Ci siamo, ecco la prima nebbia, tra poco saprò la verità.
Continuo per inerzia, quasi come se non avessi più possibilità di fermarmi o di tornare indietro.

Perbacco!
La nebbia è sparita...
Porca vacca!
C'è davvero qualcosa qui sotto, ma dai!

------

Quello che c'è qui sotto lo conosciamo tutti ed il piccolo racconto che mi sono inventato finisce qui.
A qualcuno piace quello che c'è, ad altri piace un po' meno, io vi risparmio le mie conclusioni perchè non sono molto piacevoli.

Ho voluto accompagnare la foto con queste parole non per mettere in mostra le mie capacità di scrittura, ho un'istruzione di base molto limitata, e si vede, ma perchè con questa foto sono riuscito a visualizzare un concetto che da sempre ho in testa. Ci avevo provato in altri modi, anche con altre forme espressive, ma non ero mai riuscito e sentivo il bisogno di scrivere questa specie di metafora della vita per aiutare i curiosi a capire meglio l'importanza di questa foto per me.

Che ci crediate o no, quel giorno ho davvero provato queste sensazioni e ricorderò questa foto per sempre.

Tutto qui, grazie a chi ha letto fino in fondo.

  • December 17th, 2012
  • Canon EOS 7D
  • 70mm / f/8 / 1/30 sec

Login or sign up to comment.