Back-to-School Sale. Get 15% off Plus and Awesome accounts, now until September 5th.Upgrade now
A A A
       
0

Sukkoth

Published January 22nd, 2013

L’estate calabrese non è caratterizzata solo dall’arrivo dei tanti turisti in cerca di “un posto al sole”, ma anche da quello di un tipo di visitatori “inconsueti”: i rabbini. Ciò che spinge i sacerdoti ebraici a raggiungere la Calabria da molte parti del mondo, in particolare dagli Stati uniti e dall’Europa dell’Est, è ovviamente un motivo religioso: la ricerca dei cedri perfetti da utilizzare tra settembre e ottobre per la Sukkoth (“Festa delle Capanne” o anche “Festa dei Tabernacoli”), una delle tre principali feste ebraiche dell’anno, insieme alla Pasqua ebraica (Pesach) e alla Pentecoste (Shavuot). Poiché i testi sacri prescrivono che per le celebrazioni della Sukkoth vengano utilizzati solo i frutti migliori dell’albero più bello (che gli Ebrei identificano nel cedro), i rabbini giungono nella Riviera dei Cedri per visionare personalmente a uno a uno gli alberi e scegliere i singoli frutti. Il lavoro di selezione inizia già al mattino presto, con il rabbino e il contadino che avanzano lentamente tra i filari della cedriera.
I cedri da utilizzare nelle celebrazioni devono presentare delle caratteristiche ben precise: provenire da alberi cresciuti non da talea innestata e almeno al quarto anno di vita e possedere un peduncolo accentuato, una forma conica perfetta senza rugosità e senza macchie sulla buccia.Perciò il primo aspetto da verificare è l’assenza di innesti.
Poiché i rami sono bassi e pieni di spine, il rabbino deve sdraiarsi a terra per individuare i frutti buoni. Effettuata la scelta dopo un’attenta analisi, il sacerdote chiede al contadino di tagliare il cedro dalla pianta per poterne esaminare la buccia, il colore e la forma. Se il frutto supera anche quest’ultimo esame da parte del rabbino, viene riposto nella cassetta dei cedri prescelti per le celebrazioni.

5

Untitled

Ore 07,00 am, prima della partenza il rabbino Joseph si dedica un momento di raccoglimento leggendo alcuni versi della Bibbia....

5

Untitled

...con Piero, uomo di fiducia locale dei rabbini, stiamo andando alle cedraie....

5

Untitled

...si inizia la ricerca...

5

Untitled

...il rabbino Samuel mostra un cedro dalla forma particolare che viene chiamato "il morso di Eva", currioso, tuttavia data la sua forma non perfetta non viene raccolto...

5

Untitled

...grande scrupolo per la scelta e....

5

Untitled

...una volta individuato il frutto, viene eseguito il taglio da parte del contadino....

5

Untitled

...dopo il taglio viene effettuato un ulteriore e rigoroso controllo....

5

Untitled

...che spesso sfoggia in discussioni anche vivaci: se da una parte il controllo è rigorosissimo dall'altra si vorrebbe vendere di piu'....

4

Untitled

Lavati, puliti e disinfettati, vengono imballati per la spedizione verso il loro paese...in questo caso si tratta di New York....

5

Untitled

Il rabbino Samuel Efraim Keller mostra una foto dei propi cari...

Nel totale rimane via da casa per oltre 40 giorni per la raccolta, i finanziamenti necessari per la trasferta e l'acquisto dei cedri avviene, spesso, attraverso un finanziamento collettivo dei parenti. Anche se a noi tutto questo sfugge, questa tradizione ha un giro d'affari di tutto rispetto.

Login or sign up to comment.