Posta a nord-est di Acireale ed adagiata ai piedi della Timpa falconiera, Santa Tecla è oggi un centro balneare e residenziale. Santa Tecla, la garitta dello «Scalo Pennisi» (XVI secolo) Le prime notizie storiche di Santa Tecla risalgono al XIII secolo e quindi la nascita del borgo ha preceduto quella tradizionale di Aquilia (oggi Acireale) datata nel XIV secolo approssimativamente. A partire dal XVI secolo a causa di alcune scorrerie di corsari turchi venne dotata di una garitta di guardia, che tuttavia non riuscì a difendere la frazione dal pirata Luccialì, che proprio lì sbarcò il 3 maggio 1582 al comando di sette galee e ben trecento pirati. La frazione venne colpita da diversi sismi, fra cui il "Terremoto di Acireale", 2002 "Terremoto di Santa Venerina". Da alcuni studi geologici si è evidenziata la presenza di una serie di faglie attive.
Located in north-east of Acireale and nestled at the foot of the Timpa falconry, Santa Tecla is now a seaside resort and residential.
Santa Tecla, the sentry box of the "Scalo Pennisi" (sixteenth century)

The first historical records of Santa Tecla date from the thirteenth century and the birth of the village ahead of the traditional Aquilia (today Acireale) dated in the fourteenth century approximately.

From the sixteenth century due to some raids of corsairs,the Turkish sentry box was equipped with a guard, who, however, failed to defend the village from pirate Luccialì, that's where he landed May 3, 1582 under the command of seven galleys and three hundred pirates .

The village was hit by several earthquakes, including the "Earthquake Acireale," 2002 "Earthquake in Santa Venerina."

By some geological studies it was found that the presence of a series of active faults.

Discover more inspiring photos like this one.

Download the FREE 500px app Open in app