10% off all photos on 500px Prime until July 31Start exploring now!

Conduttrice di Anthropos: l’antropologa Maria Vassileva
Ospite della puntata: l’antropologo culturale Lorenzo Settimi
Il Carnevale di Pozza Umito Pito, risale al 1530. In quella data infatti maestri comacini scesi a lavorare negli Appennini, dalla Lombardia importarono la Maschera dello Zanni. Nel corso dei secoli lo zanni lombardo, si è smembrato in tre filoni appenninici: abruzzese, reatino, acquasantano. Come si evince il Carnevale di Pozza Umito Pito, è un grande “acquisto” per il Carnevale Storico del Piceno. Questa nuova entrata infatti rappresenta il Carnevale più antico delle Marche, dopo quello di Fano a sua volta il più antico d’ Italia.
I PROTAGONISTI DEL CARNEVALE: gli Zanni di Pozza hanno un copricapo a punta (simile a quello, di Pulcinella) chiamato coccarda, da cui scendono tante strisce di carta variopinta (questo pluricromatismo, ci ricorda Arlecchino); inoltre, portano una spada di legno. Nel Gruppo, non mancano: il suonatore di organetto come quello del reatino, i personaggi dei Diavoli che ci ricordano sia Arlecchino che i rumori infernali degli Zanni reatini, i Carabinieri che acciuffavano i contadini rei di contravvenire al divieto di lavorare a Carnevale.

Discover more inspiring photos like this one.

Download the FREE 500px app Open in app