Save 15% on Awesome and Plus accounts now! Upgrade now

Marianna Bottero

Fotografia. Scrivere con la luce.

Immaginare.

In realtà non c'è stato un giorno vero e proprio in cui ho detto "voglio fare fotografie". E' stato un approccio graduale, crescente. Tante piccole vocazioni: un viaggio in macchina tra Cannes e Saint Raphael passato a giocherellare con un rullino bruciato, un fotografo che mi disegna un cuoricino sulla guancia, il ritrovamento di una Polaroid, la gente che inizia ad apprezzare ciò che fai... certo, se vogliamo dirla tutta, la passione è ereditata da mio papà così come "l'attrezzatura" (parolone), ma il nostro modo di vedere il mondo è nettamente diverso.

Inizialmente mi dilettavo con una compatta, una Fuji fucsia bella per il colore ma un po' meno per le prestazioni. Intanto giocavo con la Pentax K10D del tutto inconsciamente. Ciò che ha scatenato in me il desiderio di una macchina fotografica tutta mia è stata la notizia del viaggio a Parigi per cui come regalo di maturità mi è stata regalata una SamsungWB600 con cui sono riuscita a scattare 1700 fotografie in quella sola settimana di vacanza. Infine, abbandonando le compatte, mi sono del tutto appropriata della reflex digitale prima sperimentando uno zoom Tamron 18-250mm f/3.5-6.3 e poi, ora, scoprendo le grandi qualità degli obiettivi manuali a focale fissa specialmente un 28mm f/2.8, un 50mm f/2.8 e un 135mm f/2.8

Propositi per il futuro direi provare la Polaroid, dilettarmi con l'analogico e soprattutto crescere, crescere, crescere e migliorarmi.

Ecco un mio "pensiero fotografico" nonché abstract o incipit che dir si voglia della mia tesina di maturità riguardante per l'appunto la fotografia e la funzione sociale del ritratto:

"Penso che fare fotografie non sia semplicemente avere tra le mani una macchina fotografica, ma sia bensì l'interpretazione di ciò che si vuole rappresentare attraverso il proprio punto di vista, raccontando una realtà del tutto diversa e speciale. In questo sta proprio la libertà del fotografare: una stessa immagine scattata da 10 fotografi diversi racconterà 10 storie differenti.
Fotografia è non dare nulla per scontato, è esprimere se stessi in tutto e per tutto, è abbracciare le piccole cose rendendole immensamente grandi, è far riflettere, è far sorridere, è suscitare emozioni. E' condividere con gli altri non solo i grandi monumenti, le grandi località turistiche o le città d'arte, ma è anche correre a prendere la reflex per immortalare una foglia che cade, una goccia di rugiada,lo sguardo di un gatto o un gesto di amicizia.
Quando fotografo sento che il mondo è un po' più mio, sento di essere parte di quei milioni di dettagli così complicati nella loro semplicità, sento di respirare una realtà diversa, nascosta che forse solo nel mio cuore esiste.
Ho imparato che attraverso un'immagine è possibile capire tanto di una persona, del suo modo di pensare, di vedere e interpretare le cose e penso che la fotografia mi abbia insegnato a rispondere alla domanda "Cosa vuoi fare da grande?" con "voglio regalare emozioni..." ♥

  • 465 Affection
  • 18,007 Photo Views
  • 144 Followers
  • 94 Following
  • Turin, Italy