A A A
       
1

Ad Memoriam, objects from first World War.

Published January 22nd, 2013

La fotografia non si limita solo allo scatto con la macchina fotografica o alla fase di ripresa, ma è anche e soprattutto ricerca e sperimentazione di nuove forme attraverso nuove tecniche.
L’Off Camera è la creazione di qualcosa che sarà unico e irripetibile, di una immagine che non sarà mai la stessa, è l’intervento della persona che agisce direttamente sulla carta fotografica in camera oscura o in camera chiara senza l’utilizzo di strumenti “automatici”.
Il progetto di fotografia sperimentale si suddivide in tre parti:
-Rayogrammi: la rayografia è il nome dato dal fotografo, artista dadaista e surrealista Man Ray ai suoi fotogrammi, la tecnica del fotogramma consiste nell’esporre oggetti a contatto con del materiale sensibile, di solito della carta fotografica ed esporli alla luce naturale o, come nel mio caso, sotto un ingranditore in camera oscura, così facendo si ottengono delle silouhette degli oggetti.
-Ossidazioni: sono prodotte direttamente alla luce, immergendo gli oggetti negli acidi di sviluppo e fissaggio in modo differente per ottenere effetti totalmente incontrollabili e irriproducibili.
-Stenopeiche: immagini prodotte con una scatola definita “foro stenopeico”, ovvero una rudimentale macchina fotografica dove la luce è fatta entrare tramite un foro molto piccolo creato su un foglio di carta stagnola, la carta fotografica inserita all’interno della scatola ed esposta alla luce del giorno si impressiona, viene sviluppata e poi trasferita in positivo per stampa a contatto sotto un’ingranditore.
Il mio progetto si è concretizzato in un viaggio emotivo tra gli oggetti militari di mio nonno, ex alpino che ha preso parte durante la sua gioventù alla seconda Guerra Mondiale.
Fra gli oggetti “catalogati” nelle fotografie ci sono la sua piuma da alpino, simbolo che veniva portato sul cappello, una borraccia utilizzata per riempire di polvere da sparo i bossoli dei proiettili, un frammento di proiettile da cannone, un accendino, un orologio da tasca ed il bossolo di un proiettile esploso.

D25d1c731d4a3d2d512f89e2fbb49657

Rayogram, feather

  • June 20th, 2012
91148224217d8a48353acae69e07ff65

Rayogram, clock and pipe

  • June 20th, 2012
Faf9de427509256d6d658c65fd5c31f4

Rayogram, bullet

  • June 20th, 2012
1d3f9e37ecbe437ddfe8486ba08bc84c

Oxidation

  • June 20th, 2012
F84f9c74aee0874f658ff84af95d0ccf

Oxidation

  • June 20th, 2012
8ca439c3516dc823a6591ed8ca6e2835

Oxidation

  • June 20th, 2012
8ba5a2114322848ce88c2fb1ef920e1a

Oxidation

  • June 20th, 2012
36293870a837e16b403701ac86f7d608

Pin hole 1

  • June 20th, 2012
B0f43ad94addbe05f8f30043978705fb

Pin hole 2

  • June 20th, 2012
63bc0299f3cd7f8a0e9aaa9e1dfb4dcb

Pin hole 3

  • June 20th, 2012
E345d847564a8b03141a3449f746a3ea

Pin hole 4

  • June 20th, 2012
F30ca54d89b84651aa7449f4e54d5274

Pin hole 5

  • June 20th, 2012

Login or sign up to comment.

mauro_zanotto
Mauro Zanotto  over 2 years ago
1
Decisamente molto particolare...complimenti.
giacomobphoto
Giacomo Bracci  over 2 years ago
0
Grazie mille! E' stato il mio primo lavoro sperimentale tutto in analogica, un pò acerbo ma ne sono soddisfatto.